Bisfenolo A (BPA): le misure adottate fuori dall’Europa

Bisfenolo A (BPA): le misure adottate fuori dall'Europa

Allo scopo di tutelare i consumatori dagli effetti tossici del bisfenolo A (BPA), molti Stati europei hanno adottato misure nazionali che ne limitano l’impiego. Lo stesso è accaduto anche al di fuori dell’Europa con nette prese di posizione da parte delle maggiori autorità sanitarie mondiali.

SPECIALE BISFENOLO A

SPECIALE BISFENOLO A

Negli Stati Uniti la FDA (Food and Drug Administration) nel 2012 vietò la presenza di BPA in articoli per l’alimentazione di bambini fino all’età di 3 anni, nel 2013 il divieto è stato esteso agli imballaggi per alimenti destinati ai bambini minori di 3 anni e pochi giorni fa è stato presentato un disegno di legge che mira a vietare l’uso del bisfenolo A in tutti i contenitori per alimenti.

Il disegno di legge afferma anche che, fino a quando il BPA non sarà completamente eliminato, sarà necessaria un’etichetta di avvertimento che informi il consumatore circa la presenza di questa sostanza. Il disegno di legge è attualmente in discussione al Congresso e al Senato.

In California, il BPA è stato aggiunto nel 2015 alla lista di sostanze tossiche per la riproduzione e da maggio 2016 dovrà essere presente, su ogni articolo che lo contiene, una Warning che avverta il consumatore circa l’esposizione al BPA:

“WARNING Many food and beverage cans have linings containing bisphenol A (BPA), a chemical known to the State of California to cause harm to the female reproductive system. Jar lids and bottle caps may also contain BPA. You can be exposed to BPA when you consume foods or beverages packaged in these containers”

Il Canada fu il primo Paese al mondo a vietare il BPA nei biberon (2008), dichiarando la sostanza tossica nel 2010.

Dal 2011 in Cina è vietato l’impiego di BPA in biberon in plastica, così come negli Emirati Arabi, in Sudafrica, in Malesia, a Taiwan.

In Sud America, l’Argentina sulla base di opinioni espresse dalla Argentina’s National Drug, Food and Medical Technology Administration (ANMAT) ha vietato la produzione e la vendita di biberon contenenti bisfenolo A (BPA) sulla base del fatto che questa sostanza può causare effetti tossici nei neonati.

Brasile ed Ecuador hanno seguito la stessa linea, così come la Colombia nel 2013.

Luca Foltran, Dario Dongo

Comments are closed