Applicazione del reg. UE 1169/11. Un esempio dalla GDO francese

prosciutto carrefour

Il reg. UE 1169/11 definisce le informazioni che devono essere fornite sugli alimenti in etichetta ai consumatori. Tra queste vi è anche l’origine della materia prima quando questa, costituendo l’ingrediente principale, è indicata nel nome del prodotto alimentare, direttamente o con simboli.

Un esempio è quello del “prosciutto italiano”. In questo caso chi vende deve dichiarare la provenienza dell’ingrediente primario (la carne di maiale) se questa non è italiana.

Malgrado si sia ancora in attesa di un regolamento attuativo di questa norma (Art. 26.3 del regolamento) che specifichi le modalità di applicazione di questo obbligo (ad esempio dove deve essere inserita l’origine del prodotto, la grandezza del carattere etc.), la GDO francese si sta già muovendo.

Riportiamo qui sotto un dettaglio dell’etichetta di un prosciutto definito “all’italiana” venduto da Carrefour in Belgio.

dettaglio prosciutto

Come si vede il prodotto riporta un’indicazione di origine del prosciutto. Carrefour ha messo un asterisco sulla parola “italiano” che rimanda subito sotto all’origine della carne specificando che è carne di maiali provenienti dalla UE. La specificazione è riportata in carattere più piccolo ed in prima vista subito sotto il nome del prodotto.

È lecito pensare che il regolamento attuativo dia indicazioni molto simili a quelle che abbiamo riportato nella foto applicate dalla GDO.

Luigi Tozzi

Comments are closed