Health claim sui volantini del supermercato? Risponde l’avvocato Dario Dongo

volantino-kiwi

Caro Dario,

in questi giorni mi è capitato di sfogliare il volantino promozionale di una nota catena distributiva, Alì, per le festività pasquali. Mi è caduta l’attenzione su questa immagine, dove si indica che i kiwi “favoriscono la formazione di anticorpi”.

So che esistono regole per poter attribuire proprietà salutistiche agli alimenti, mi sorge tuttavia il dubbio che esse non si applichino ai volantini, o alla frutta e verdura. Mi sapresti dare una risposta?

Grazie

Caterina


 

Risponde l’avvocato Dario Dongo, Ph.D. in diritto alimentare europeo

Cara Caterina,

Ti ringrazio per la domanda che ci offre occasione di approfondire un aspetto talora sottovalutato dalla GDO (grande distribuzione organizzata), vale a dire la correttezza e lealtà delle notizie esposte sui punti vendita e nei volantini pubblicitari.

Regolamento (UE) n. 1169/11, campo di applicazione 

Il campo di applicazione di entrambi i regolamenti ‘Nutrition & Health Claims’ (NHC) e ‘Food Information to Consumers’, (FIC), su suggerimento a suo tempo di chi scrive, è stato esteso all’intero ambito delle informazioni commerciali relative agli alimenti. (1) Al preciso scopo di superare l’antica triade di ‘etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari’. La quale, già a inizio secolo, risultava obsoleta rispetto a due fenomeni in divenire:

- vicendevolezza tra marketing e sedicenti fonti d’informazione. Laddove gli ‘advertorial’, con buona pace di quanto più volte chiarito dall’Istituto per l’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) e altri organismi auto-regolatori, sono spesso travestiti in blog e articoli di ‘stampa’,

- continuo e imprevedibile sviluppo dell’informazione digitale, ieri sul web e i social media, oggi tramite ‘skills’ su Alexa e altri dispositivi domotici, domani si vedrà dove altro ancora.

Per ‘informazioni sugli alimenti’ si intendono ‘le informazioni concernenti un alimento e messe a disposizione del consumatore finale mediante un’etichetta, altri materiali di accompagnamento o qualunque altro mezzo, compresi gli strumenti della tecnologia moderna o la comunicazione verbale’ (regolamento UE n. 1169/11, art. 2).

Il testo di marketing da Te osservato ricade dunque nella disciplina generale dell’informazione al consumatore sui prodotti alimentari (reg. UE 1169/11) e in quella specifica di ‘Nutrition & Health Claims’ (reg. CE 1924/06 e seguenti).

Kiwi e anticorpi, un health claim

Il ‘Food Information Regulation prescrive che tutte le notizie (obbligatorie e facoltative) offerte in relazione agli alimenti – oltre a essere vere e dimostrate – vengano esposte in modo chiaro e trasparente, mai ambiguo. (2) La lealtà delle pratiche d’informazione comporta il divieto di indurre in errore il consumatore. Con esplicito riferimento, tra l’altro, all’attribuire ‘al prodotto alimentare effetti o proprietà che non possiede.’

Nel caso di specie, il volantino Alí attribuisce al kiwi la proprietà di ‘favorire la formazione di anticorpi.’ La produzione di anticorpi – concetto tutt’altro che chiaro e comprensibile al consumatore medio di una categoria di alimenti di largo consumo come la frutta – costituisce una delle funzioni principali del sistema immunitario. La criptica affermazione si qualifica dunque come indicazione relativa alla salute.

Si intende per ‘indicazioni sulla salute (health claim) ‘qualunque indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda l’esistenza di un rapporto tra un categoria di alimenti, un alimento o uno dei suoi componenti e la salute’. (reg. CE 1924/06, articolo 2.2.5)

Le indicazioni sulla salute relative agli alimenti ‘sono vietate, a meno che non siano conformi ai requisiti generali del capo II e ai requisiti specifici del presente capo e non siano autorizzate a norma del presente regolamento e incluse nell’elenco delle indicazioni autorizzate di cui agli articoli 13 e 14’ (reg. CE 1924/06, articolo 10).

Il regolamento (UE) n. 432/12 e successive modifiche – che costituisce attuazione del regolamento NHC, elenca i c.d. health claim ammessi in Europa – e le relative condizioni di utilizzo. Ai sensi dei citati articoli 13 e 14 del regolamento (CE) n. 1924/06. Il regolamento in questione, tuttavia, non riporta alcun cenno all’ipotetico contributo dei kiwi al normale funzionamento del sistema immunitario. (3)

L’informazione offerta dall’operatore della GDO nel depliant pubblicitario in esame integra perciò una violazione del regolamento 1924/06. Violazione soggetta a sanzione amministrativa pecuniaria da 6 a 24 mila euro, ‘salvo che il fatto costituisca reato’. (4)

Cordialmente

Dario

Note

(1) ‘Nutrition & Health Claims Regulation’, reg. CE 1924/06 e successivi. ‘Food Information Regulation’reg. UE 1169/11. Per approfondimenti su entrambi i sistemi di norme, la loro attuazione in Italia e i rispettivi regimi sanzionatori, si fa richiamo all’ebook gratuito ‘1169 pene. Reg. UE 1169/11, notizie sui cibi, controlli e sanzioni’, su https://www.greatitalianfoodtrade.it/libri/1169-pene-e-book-gratuito-su-delitti-e-sanzioni-nel-food. Per ultimi aggiornamenti sul tema, si veda https://www.greatitalianfoodtrade.it/etichette/etichette-e-filiera-alimentare-l-ordine-nazionale-dei-biologi-fa-il-punto

(2) Cfr. reg. UE 1169/11, articoli 7 e 36

(3) Il reg. UE 432/12 riferisce invece all’indicazione ‘La vitamina C contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario’. Tale claim può venire utilizzato nell’informazione commerciale di ‘un alimento che è almeno una fonte di vitamina C come specificato nell’indicazione «fonte di vitamina C» di cui all’allegato del regolamento (CE) n. 1924/2006.’ A condizione di garantire l’effettiva presenza di almeno 12 mg di vitamina C (pari al 15% degli 80 mg che costituiscono il suo Valore Nutritivo di Riferimento, VNR. Cfr. reg. UE 1169/11, Allegato XIII, punti 1 e 2)

(4) Ai sensi del d.lgs. 27/17, articolo 10.1. Si vedano i precedenti articoli https://www.greatitalianfoodtrade.it/etichette/nutrition-health-claims-sanzioni-in-italia-in-vigore-dall-1-aprile-2017https://www.foodagriculturerequirements.com/approfondimenti_1/nutrition-health-claims-dario-dongo-illustra-il-decreto-sanzioni_1. Alcuni brevi commenti su https://www.foodagriculturerequirements.com/archivio-notizie/health-claims-sanzioni-all-acqua-di-rose-nello-schema-di-decreto

Comments are closed