Origine carni suine, sfusi e preincarti. Risponde l’avvocato Dario Dongo

origine carni suine

Buongiorno,

relativamente alle informazioni obbligatorie sull’origine delle carni suine, come ci si deve comportare nei casi di preincarti e sfusi (venduti cioè al banco della macelleria)?

Questa origine va indicata obbligatoriamente sull’etichetta del preincarto o è possibile utilizzare un quaderno ingredienti a disposizione e al banco macelleria, da esporre in modo ben visibile al banco?

Grazie come sempre

Ileana


Risponde l’avvocato Dario Dongo, Ph.D. in diritto alimentare europeo

Cara Ileana,

il DM 6.8.20 riferisce gli obblighi di informazione sull’origine delle carni suine alle sole ‘etichette’ di carni, preparazioni di carne e prodotti a base di carne (articolo 3).

Gli obblighi (che mancano)

In difetto di apposite prescrizioni ministeriali al riguardo – a differenza di quanto invece disposto dai reg. CE 1760, 1825/00 per le (sole) carni bovine (e non anche per le loro preparazioni, né per prodotti da esse derivati) – gli sfusi e i preincarti devono ritenersi esclusi dagli obblighi di informazione stabiliti per quelle preimballate.

E gli impegni volontari (sempre ben graditi)

Ciò premesso, gli operatori della distribuzione tradizionale e moderna possono cogliere l’occasione per dare seguito al desiderio di trasparenza espresso dai consumatori italiani e richiamato nelle premesse del DM 6.8.20.

Il sondaggio condotto da ISMEA tra dicembre 2018 e gennaio 2019 indica infatti che l’83% dei consumatori italiani intervistati considera l’utilizzo delle carni suine nazionali ‘come l’elemento prioritario da considerare quando si sceglie un prodotto alimentare’. E ‘oltre il 95% dei partecipanti richiede la chiara e leggibile indicazione dell’origine della materia prima in etichetta’ (DM 6.8.20, Considerando)

Si auspica dunque l’impegno a garantire l’informazione sull’origine di tutte le carni – ivi comprese quelle avicole, equine, ovine e caprine, di selvaggina (cinghiali compresi) – su tutti i prodotti e le preparazioni che li contengano. Ivi inclusi quelli offerti allo stato sfuso e preincartato.

Iscriviti alla nostra newsletter, su https://www.greatitalianfoodtrade.it/contatti. È sempre un piacere condividere notizie e riflessioni su questi e altri temi.

Cordialmente

Dario

Commenti chiusi