Lobbying e Public Affairs

Lobbying

La produzione e circolazione di prodotti agroalimentari e consumer goods è condizionata da flussi di decisioni in ambito politico e amministrativo.

Politiche agricole e industriali, sanitarie e finanziarie, riforme e semplificazioni normative, piani di implementazione nazionali e locali, sono solo alcune delle possibili fonti di rischi e opportunità meritevoli di un’attenzione continuativa.

Grazie a una conoscenza appropriata dello stato dell’arte e di ‘cosa bolle in pentola’ nei diversi contesti amministrativi e politici, gli enti, associazioni e imprese interessate possono esaminare le opportunità a disposizione per meglio assecondare o interagire con gli interlocutori del caso.

L’area Public Affairs di FARE – dagli uffici di Roma, Bruxelles e Shanghai – assiste i Clienti a livello istituzionale nonché di stakeholders & media relations, per garantire un’ampia serie di servizi.

 

CONOSCENZA

Il premio Nobel Joseph Stieglitz ha sempre indicato l’asimmetria informativa quale elemento cruciale nell’equilibrio dei poteri politici ed economici. Sulla scorta di questo prezioso insegnamento, la divisione Public Affairs di FARE è anzitutto dedicata alle seguenti attività:

  • Political intelligence. Per concorrere al meglio e affrontare le sfide di contesto bisogna tenere il passo fonti d’informazione, anticiparle ove possibile. FARE – grazie ai contatti istituzionali, alla frequentazione di tavoli tecnici e alla partecipazione ai think tank - è dedita all’analisi dei vettori che tendono a influire sul panorama regolatorio. Per consentire ai propri clienti la possibilità di assumere per tempo opportune decisioni, calibrare le politiche e gli  investimenti alla luce dei lavori in corso.
  • Monitoraggio sulle tendenze amministrative e gli orientamenti degli stakeholders, per il coerente indirizzo delle relazioni e delle politiche di sviluppo del cliente (es. valori critici di nutrizione, modalità di approccio alla CSR, ai fini di qualificazioni commerciali e/o di finanziamenti),
  • Rischi e opportunità emergenti. Monitoraggio su segnalazioni, attività e ricerche da cui possano scaturire rischi o ancor meglio opportunità per il cliente, le sue attività e i suoi prodotti/servizi.

 

RELAZIONE

Una conoscenza appropriata (link a paragrafo di cui sopra) dei contesti di rilievo anche solo potenziale rispetto alla propria organizzazione può consentire di assumere posizioni e adottare iniziative coerenti a strategie e obiettivi. Ma il raggiungimento di questi ultimi, quand’anche  logici e coerenti a interessi condivisi con altre parti sociali, è tutt’altro che scontato. Nel Risiko di sistemi decisionali variamente complessi, FARE mette a disposizione le risorse utili a realizzare quanto segue.

  • Identificazione degli stakeholders di maggior rilievo su ciascun dossier, mediazione culturale, identificazione dei punti in comune e delle possibili sinergie (c.d. coalition building),
  • Relazioni pubbliche con le istituzioni europee e internazionali, nazionali e locali. Proposte di iniziativa, redazione di  atti e position paper, sensibilizzazione dei decision makers. Supporto nelle attività di lobbying attivate e gestite dai Clienti,
  • Assistenza nelle relazioni amministrative e politiche con le istituzioni di Paesi extra UE (in fase di avvio di nuove attività, di gestione ordinaria o straordinaria dei rapporti),
  • Piani di comunicazione, diretta e indiretta, in relazione agli obiettivi e alle audience,
  • Rappresentanza e segretariato a favore di enti, associazioni e imprese.

Comments are closed